Pinze speciali grande portata
pinza per lamiere
pinza pacchi
pinza coils
pinza coils 25 ton
DESCRIZIONE PINZA:
La pinza è composta da un corpo centrale in acciaio saldabile, superiormente, su una superficie lavorata alla macchina utensile è fissata la ralla di rotazione posta inferiormente
all'attacco della traversa stabilizzata della gru, mentre internamente scorrono i ganci a C di presa del coil.
Su questa struttura è fissato il motore di comando, le 2+2 pulegge di fornitura del costruttore della gru, la scatola di derivazione dell’impianto a bordo pinza ed il connettore per l’attacco dell’avvolgicavo.
La struttura è realizzata secondo il gruppo strutturale A7 ed i meccanismi in classe M7 delle norme FEM.
L'ancoraggio della pinza alla gru,avviene per mezzo di una doppia calata di funi come indicato nello schema sotto riportato.
La presa del coil viene eseguita con due ganci a C motorizzati, essi scorrono su materiale antiusura all'interno del corpo centrale della pinza in cave ricavate per mezzo di lavorazione alla macchina utensile e comandati da un motore di potenza di 1,85kW azionato da inverter accoppiato ad un riduttore ortogonale irreversibile con velocità di chiusura di 8 m/min.
L’applicazione dell’inverter permette di ottimizzare la chiusura dei due ganci a C in funzione delle esigenze del cliente.
Sull’asse lento del riduttore di azionamento dei ganci a C è applicata una frizione per proteggere da urti accidentali l’intero cinematismo.
Sui piedini di appoggio del coil è applicato un sensore di presenza del carico che esclude i comandi di apertura pinza durante la movimentazione aerea e blocca i movimenti di traslazione e scorrimento quando solamente uno dei due è azionato.
I piedi dei ganci a C, nella zona di appoggio del coil, sono intercambiabili in acciaio temprato.
La rotazione a 360°, se prevista, è comandata da un motore azionato da inverter accoppiato ad un riduttore ortogonale irreversibile, questo per garantire il mantenimento del bloccaggio della rotazione. La velocità di rotazione sarà di 1-2 giri al minuto, l’applicazione dell’inverter permette di ottimizzare le rampe di accelerazione/decelerazione e la velocità di rotazione in funzione della stabilità del bozzello gancio della gru e delle esigenze di produzione del cliente.
La presa del pacco viene eseguita con due traverse parallele aventi ciascuna 4 piedini i quali possono essere sia fissi che girevoli, esse scorrono su materiale antiusura all'interno del corpo centrale della pinza in cave ricavate per mezzo di lavorazione alla macchina utensile e comandati da un motore azionato da inverter accoppiato ad un riduttore ortogonale irreversibile con velocità di chiusura di 8 m/min.
L’applicazione dell’inverter permette di ottimizzare la chiusura delle staffe in funzione delle esigenze del cliente.
Sull’asse lento del riduttore di azionamento delle traverse è applicata una frizione per proteggere da urti accidentali l’intero cinematismo.
Tutte le lavorazioni vengono eseguite dopo distensione termica delle carpenterie con permanenza in forno di almeno 24 ore.

Pinze automatiche per magazzini per il sollevamento pacchi di lamiera reggiati.
Varie configurazioni e portate fino a 30 ton

Pinze automatiche per magazzini per il sollevamento di coils reggiati.
Varie configurazioni e portate fino a 40 ton